Gravidanza Fisiologica

La gravidanza fisiologica è una condizione di salute e non di malattia ed il percorso assistenziale che ne deriva deve necessariamente tenere conto di questo presupposto.

Pertanto, ogni intervento assistenziale proposto in gravidanza deve avere benefici dimostrati e deve essere accettabile per le donne.

Ciò significa in primo luogo riconoscere alle donne stesse la competenza per operare scelte informate tenendo in considerazione i loro bisogni e valori.

Il primo contatto con la donna gravida presso il nostro centro è rappresentato dalBookingostetrico, ovvero un servizio di accoglienza ostetrica offerto alla gestante che si rivolge ai nostri ambulatori per chiedere assistenza. Non rappresenta la prima visita ostetrica.

Lo scopo di questo servizio è quello di incontrare la gestante al fine di:

  • fornire informazioni sulla gravidanza prevalentemente relative al primo trimestre
  • fissare l’appuntamento per la prima visita ostetrica
  • fissare gli appuntamenti per le ecografie ostetriche
  • fornire le prescrizioni per gli esami di laboratorio
  • attribuire il livello di rischio attraverso l'utilizzo di strumenti validati in modo da individuare precocemente, fin dalle prime settimane di gravidanza, la popolazione esposta ad un rischio aumentato di complicanze. In funzione del livello di rischio verranno intrapresi specifici percorsi clinico-assistenziali condivisi ed appropriati

Il tutto per garantire, fin dal primo contatto dell'utenza, una complessiva presa in carico della persona.

Il servizio diBookingè svolto da un’ostetrica.

L'assistenza alla gravidanza fisiologica gestita dall'ostetrica riconosce la centralità della donna nel processo assistenziale e la sua capacità di vivere l'esperienza della gravidanza e della nascita accompagnata dalla quantità minima di interventi necessari.

Assicura inoltre continuità nelle cure per tutto il percorso nascita: nell'ambulatorio la gestante verrà presa in carico dal primo contatto e accompagnata per tutto il percorso fino al controllo del termine della gravidanza stessa.

L'efficacia del modello di assistenza alla gravidanza a basso rischio affidata alle ostetriche, integrata da una rete multidisciplinare di professionisti da consultare quando ve ne ricorrano le condizioni, è supportata da diversi studi.

 

 Travaglio di parto

Nella nostra Struttura l'assistenza al travaglio e al parto fisiologico è affidata all'ostetrica che ne è responsabile. Il medico interviene se interpellato per un dubbio diagnostico o per l'insorgenza di una patologia. L'ostetrica è accanto alla donna durante tutto il travaglio in una relazione di cura individuale(“one-to-one”)e personalizzata, volta alla sorveglianza della normale progressione del travaglio/parto e della promozione del benessere materno-fetale.

È prevista la presenza di un’ostetrica referente per ogni partoriente, che l’accompagnerà dall’inizio del travaglio fino al trasferimento nel reparto di maternità, compatibilmente con le necessità di tutte le sale parto e con l’avvicendarsi dei turni (normalmente si effettuano solo 2 cambi turno nelle 24 ore, alle ore 8:00 e alle ore 20:00).

La donna se lo desidera, può avere accanto durante tutto il travaglio, il parto e il post-partum una persona di riferimento da lei indicata. Il suggerimento che viene dato è quello di scegliere un’unica persona che possa essere presente continuativamente; è sconsigliabile che siano più persone ad alternarsi accanto alla partoriente in quanto questa condizione è spesso causa di destabilizzazione piuttosto che di sostegno.

Per motivi organizzativi, al momento non è possibile consentire la presenza di una persona di riferimento in sala operatoria durante il taglio cesareo.

 Travaglio

Nell’ambito della fisiologia (assenza di problemi clinici) è favorito:

  • il libero movimento
  • l’utilizzo della vasca/doccia
  • l’ascolto di musica
  • l consumo di spuntini e bevande

Nell’ambito della patologia (presenza di problemi clinici per la madre e/o per il feto) tutte le condizioni sopra elencate verranno valutate di volta in volta con il personale sanitario di riferimento.

Travaglio indotto

In questo Centro Nascita l’induzione del travaglio di parto ha sempre e soltanto una indicazione (necessità) medica, pertanto non viene effettuata a richiesta.

Dolore

L’accompagnamento del dolore prevede l’utilizzo di diverse strategie quali:

  • ambiente favorevole (cura di luci, rumori/suoni, temperatura) con presenza di un’ostetrica dedicata
  • movimento
  • acqua (vasca, doccia, impacchi caldo-umidi,…)
  • massaggi
  • metodi farmacologici (epidurale)

Episiotomia

Questa pratica viene riservata in caso di effettivo bisogno per la mamma e/o per il bambino, ma la sua necessità non può essere stabilita a priori.

Dopo il parto

A tutte le partorienti viene somministrato un farmaco per prevenire le emorragie.

In condizioni di benessere materno e neonatale, mamma, bambino e persona di riferimento stanno sempre insieme.

Viene favorito precocemente il primo attaccamento al seno.

È generalmente possibile salutare i congiunti più stretti quali nonni ed eventuali altri fratellini.

Dopo un periodo di sorveglianza di almeno due ore nell’area della sala parto, avviene il trasferimento nel reparto di maternità.

Presso questo centro non è possibile richiedere né praticare il Lotus Birth


Tutte le informazioni che ti servono per prenotare una visita:
» con servizio sanitario nazionale
» in libera professione
» documentazione
sanitaria



Grazie a Fondazione della comunità di Monza e Brianza Fondazione Cariplo